Home / Eventi / Visite guidate e didattiche / Un pomeriggio a Gallipoli tra bellezza e bontà
un pomeriggio a gallipoli

Un pomeriggio a Gallipoli tra bellezza e bontà

museo_diocesanoUn pomeriggio a Gallipoli tra bellezza e bontà”.
Visita guidata del centro storico della città bella con degustazione di pasticciotti artigianali e castagnole di Carnevale.

Domenica 12 febbraio, a partire dalle ore 16:30, il Museo Diocesano di Gallipoli presenta l’iniziativa “Un pomeriggio a Gallipoli tra bellezza e bontà”.

Dopo un’entusiasmante tour alla scoperta dei tesori della Concattedrale, della Chiesa della Purità e del Museo Diocesano di Gallipoli, seguirà una degustazione di pasticciotti e castagnole artigianali.

Il raduno è previsto alle ore 16:00 presso il bookshop del Museo Diocesano.

La degustazione è a cura di “Vecchio Ingrosso”, storico produttore gallipolino di squisiti pasticciotti e non solo, dove la tradizione e i sapori di una volta sono al primo posto.

La tariffa, in virtù di una speciale promozione di Carnevale, è di soli 5,00 euro a persona. Gratis i ragazzi fino a 14 anni compiuti.

Iniziativa promossa da Sia Servizi Museali in collaborazione con Vecchio Ingrosso (Riviera Cristoforo Colombo, 19, Gallipoli)

La prenotazione è obbligatoria: 0833.264110 /info@museodiocesanogallipoli.it

Il Vecchio Ingrosso:
“Per parlarvi un po’ di noi dobbiamo iniziare del pasticciotto, perché è da qui che parte la nostra storia. Il pasticciotto, o meglio dire il “buccunotto”, perché il nostro prodotto è differente dal pasticciotto leccese, risale alla fine dell’Ottocento, quando la famiglia Ingrosso di Gallipoli creò un laboratorio di pasticceria in via Monacelle, aprendo un punto vendita denominato “Caffè Menotti” in Piazza Duomo (cuore del centro storico di Gallipoli). Il titolare, il signor Santo Ingrosso, elaborò questa ricetta già dal finire del XIX secolo, incontrando sempre più il gusto dei consumatori locali, che si è tramandata sino a noi. Negli anni ’40, continuata con successo tale produzione, l’attività commerciale si trasferì in via Forni (attuale via XXIV Maggio) ampliando, così, gli spazi di vendita a disposizione. Dal 1986 entrarono a far parte dello staff della pasticceria i giovani fratelli Carrozza, per primo Luigi, sotto la guida dei maestri pasticceri Santo Ingrosso, figlio di Giovanni Ingrosso, Perrone Antonio e Buccarella Domenico, e in seguito si unirono anche Antonio e Carmine.
Oggi i fratelli Carrozza hanno deciso di aprire una pasticceria dove la tradizione e i sapori di una volta sono al primo posto, custodendo gelosamente tutte le ricette dei dolci dei maestri pasticceri Ingrosso. Da qui il nome “Vecchio Ingrosso”, per mantenere sempre vivo il nome di colui che ha regalato a loro, la sapienza di un arte senza tempo, e a Gallipoli uno dei suoi prodotti conosciuti in tutta Italia.”