Riparte la ZTL

Il Comune di Gallipoli attiva la Zona a Traffico Limitato, per la stagione estiva, nel centro storico della città.

A causa dell’attuale emergenza dovuta al COVID-19 e la situazione del traffico, l’attivazione della ZTL, quindi dell’APU, Area Pedonale Urbana, nel Centro Storico viene attivata, seppur in ritardo. Abbiamo ascoltato le richieste dei residenti e dei lavoratori e abbiamo proceduto nella tutela della collettività.”, dichiara l’Assessore Paola Scialpi con delega alla Polizia Municipale.

La ZTL, istituita nel 2004, nasce dall’esigenza, soprattutto nel periodo estivo, di contenere l’inquinamento atmosferico ed acustico esistente a causa della circolazione dei numerosi veicoli a motore in tutta l’isola del centro storico, nonché all’esigenza di migliorare la vivibilità e la fruibilità dello stesso da parte dei residenti e dei numerosi turisti e di tutelare la circolazione pedonale, l’ordine pubblico ed il patrimonio culturale di valore storico-artistico.

La Zona a Traffico Limitata sarà attiva dal 13 giugno fino al 30 settembre, dalle ore 11 alle ore 02 del giorno successivo, a partire dall’intersezione del Ponte Seicentesco con la Riviera Cristoforo Colombo. Potranno circolare solo i veicoli autorizzati e quelli a trazione elettrica; i residenti già in possesso di pass potranno contare sul rinnovo automatico.

È partita il 6 luglio e sarà attiva fino al 30 settembre, dalle ore 00:00 alle ore 24:00, la Zona a Traffico Limitato in località Baia Verde. Per limitare il traffico e garantire maggiore tranquillità, si rinnova la ZTL per l’intera area, ad eccezione delle strade Via della Chiesa, Via delle Dune, Gran Viale al Mare. La sosta sulle suddette strada è possibile solo ai soggetti aventi diritto muniti di pass.

È dunque il divieto di circolazione e, conseguentemente, di sosta per l’intero arco della giornata, ad esclusione degli aventi diritto. La circolazione nella ZTL è interdetta a tutti i veicoli a motore, con esclusione di quelli a trazione elettrica, e con esclusione dei ciclomotori – così come definiti dall’art. 52 del vigente Codice della Strada – e dei motoveicoli – così come definiti dall’art. 53 dello stesso Codice della Strada.

Sono consentiti l’accesso e la sosta per le sole operazioni di carico – scarico merci, con veicoli con portata non superiore a 3,5 t di massa complessiva.

Eventuali deroghe dovranno essere concesse con specifiche autorizzazioni.