martedì , 31 marzo 2020
Home / Cosa visitare / Museo del Mare
logo_museodelmare

Museo del Mare

museomare_01Museo del MareChi si immagina che il Mediterraneo, un mare tanto inquinato e vessato dalla invasiva presenza dell’uomo, sia ancora ricco di cetacei e tartarughe? Il nostro mare vanta un invidiabile “curriculum” di diverse specie di cetacei, tartarughe e tanti altri piccoli abitanti.  Il “Museo del Mare” vuole aprire il coperchio della scatola di sorprese rappresentata dal mondo di casa nostra per illustrare alcuni dei sorprendenti adattamenti di cetacei,  tartarughe, uccelli ed altri più piccoli animali alla vita marina. In esso sono custoditi esemplari di Tartarughe marine di diverse specie, una collezione ornitologica ed una Sezione di Invertebrati marini con collezione di molluschi, echinodermi e crostacei. La sezione più affascinante è quella cetologica rappresentando i cetacei un eccezionale documento dell’evoluzione biologica, degli adattamenti morfologici e fisiologici e dei problemi della conservazione delle risorse marine. Essa comprende scheletri completi di Tursiope, Stenella, Zifio e Grampo, tra cui una femmina adulta e un piccolo neonato. L’acquisizione di tali reperti è stata possibile grazie alla collaborazione con il Centro Studi Cetacei che ha organizzato, sin dal 1986 il monitoraggio degli esemplari spiaggiati lungo le coste italiane ed il loro recupero a fini di ricerca e per i musei. Tale attività è continuata, dal 2006, nell’ambito della Banca Dati Spiaggiamenti del Ministero dell’Ambiente in collaborazione con l’Università di Pavia e con il Museo Civico di Storia Naturale di Milano.