venerdì , 15 novembre 2019
Home / Scopri Gallipoli / Territorio / Litorale e le sue frazioni – Baia Verde – Rivabella – Lido Conchiglie – Padula Bianca
logo_litorale

Litorale e le sue frazioni – Baia Verde – Rivabella – Lido Conchiglie – Padula Bianca

Gallipoli è una nota località turistica della costa ionica del salento. Il suo territorio occupa una superficie di 40,35 km², si affaccia sul mare Ionio con un litorale di circa 20 km comprendente anche le località di Punta Pizzo, Baia Verde, Rivabella, Lido Conchiglie e Padula BiancaIl centro urbano, situato a 12 m s.l.m., è composto dalla città vecchia, posta su un’isola calcarea collegata alla terraferma con un ponte seicentesco, e dal borgo, che accoglie la parte più moderna della città. E’ molto apprezzata dai turisti per il suo splendido litorale costiero composto da bianche dune e spiagge molto frequentate d’estate ed è intervallato da scogliere che si aprono ad arenili e angoli nascosti. Provando a seguire un itinerario lungo la costa si possono ammirare alcune località con una costa in parte rocciosa ed in parte sabbiosa, ben attrezzata e con spiagge libere. Di seguito sono riportate le località appartenenti al comune di Gallipoli.

  • Litorale
  • Baia Verde 
  • Rivabella
  • Lido Conchiglie
  • Padula Bianca

 

Andare al mare è come un rito per noi gallipolini, ancora oggi i genitori dopo aver piantato l’ombrellone, facendo attenzione che il vento non lo porti via, lasciano i propri figli a giocare sulla sabbia. Allora c’era tanta spiaggia per giocare!!! Oramai con tutti questi stabilimenti le spiagge libere sono pochissime, e se per un verso è molto più comodo andare al mare con un solo asciugamano e trovare tutto pronto, pagando si intende, d’altra parte si è perso un pò di quel spirito del rito famigliare di andare al mare. Chi non si ricorda i “cambarini”, termine che è la traduzione in vernacolo dell’insieme di camerini o cabine di uno stabilimento balneare. I cambarini erano delle costruzioni su palafitte, che a cavallo del secolo scorso, e comunque fino agli anni 60, sorgevano a ridosso del ponte seicentesco, dell’attuale lungomare Marconi e, nella città vecchia, nel seno della Purità. La spiaggia della Puritate è sempre stata meta turistica di tantissima gente, locale e non, perciò i cambarini erano su più file sull’acqua e altre file sull’arenile. L’accesso ai cambarini dietro la capitaneria di porto e dell’associazione nazionale Marinai d’Italia era mediante una scala in muratura che dal corso XX Settembre, come si chiamava prima di mutuare in Corso Roma portava a livello della strada ferrata e ad una lunga passerella in legno, realizzata anch’essa su palafitte. Vicino alla torre San Giovanni c’erano le “pagode” realizzate sull’arenile ora sostituite con le cabine in legno.

Purità

Contro tendenza alla privatizzazione troviamo nel centro storico la spiaggia della “Puritate” che ancora oggi ne rimane immune. La spiaggia prende il nome dalla vicina chiesa, ed è stata per tanti anni il punto di riferimento per i cittadini di Gallipoli. Si accede da un vicolo in discesa che costeggia le mura antiche della città, qui abbiamo a disposizione circa 300 metri di spiaggia libera composta da sabbia, da questo punto si ha una splendida panoramica della parte antica della città, una spiaggia molto suggestiva.

Giudecca

La “Giudecca” è la zona del mare di levante nelle vicinanze del centro storico.

Fontanelle

La Darsena Fontanelle si trova ad Est del porto commerciale di Gallipoli. E’ una darsena privata riservata al diporto e dotata di tutti i servizi. Le sue banchine si sviluppano per metri 500.

Marinai d’Italia/Sandalo

 

Lido Piccolo

 

Lido San Giovanni

Il Lido San Giovanni è uno dei primi lidi ad essere stato costruito ed ha attratto fin dall’inizio numerosi bagnanti, nel lido e nelle zone adiacenti troviamo un mare limpidissimo ed una splendida costa sabbiosa.

Stabilimenti

Gallipoli con le sue splendide spiagge, le distese di sabbia bianca, gli straordinari arenili, il mare limpido e incontaminato, la vista panoramica della costa, le tante strutture turistiche, ha fatto si che nel corso degli anni sia divenuta la località più rinomata non solo del Salento ma di tutta la Puglia. Tutto questo ha prodotto una crescita di affluenza nelle nostre spiagge, di conseguenza sono aumentati gli stabilimenti balneari, che oltre ad offrire le attrezzature base (ombrelloni, lettini e sdraio) danno la possibilità al villeggiante di fermarsi tutta la giornata mangiando un panino, una pizza ed un bel piatto di pasta.

Stabilimenti balneari litoranea Nord da Gallipoli ” Rivabella ” a “Porto Selvaggio”

Rivabella, Lido Conchiglie, Lido Canne, Mare Azzurro, Lido dei Pini, Litos (Porto Selvaggio)

Stabilimenti Balneari litoranea Sud da Gallipoli “Torre San Giovanni” a “Torre Pizzo”

Lido Piccolo, Lido San Giovanni, Spiaggia Club, Blue Bay Beach, Pòr do Sol, Lido Baia Verde, La playa, Bikini, Zen, Banzay, Helios, Zeus, Samsara, Lido Sottovento, Etè, Picador, Makò Beach, Punta della Suina, Cotriero, Lido Pizzo.

 

Baia Verde è una località, a circa 2 Km da Gallipoli, che si raggiunge percorrendo il lungomare di Gallipoli in direzione sud. Infatti ormai la si definisce come una frazione della città. Col passare degli anni sono cambiate un po’ di cose: abitazioni, condomini, appartamenti, residence e alberghi, sono ormai diventati parte fondamentale del paesaggio e ogni anno ospitano villeggianti e famiglie che a Gallipoli scelgono di trascorrere la proprie vacanze estive.Sebbene questa località è circondata in gran parte da una verde pineta, a pochi passi dalle abitazioni troviamo numerosi stabilimenti balneari ben attrezzati, oltre ad aree di spiaggia libera caratterizzate da sabbia finissima e acqua cristallina. Durante la giornata gli stabilimenti offrono oltre a buona musica, anche esibizioni live di dj e tanto divertimento con l’acqua gym,; la sera, introdotta da tramonti indimenticabili, i lidi si trasformano in eleganti discoteche dove passare una splendida nottata.

 

Rivabella è una località balneare frazione del comune di Gallipoli che si trova tra Gallipoli e Lido Conchiglie. Anche Rivabella come Baia Verde presenta splendide spiagge e distese di sabbia bianca finissima. Situata tra Gallipoli e Lido Conchiglie, la località è abitata prevalentemente d’estate e costituisce un importante luogo della movida nel periodo estivo. Il centro ospita da circa 15 anni una piccola cittadella commerciale estiva. Rivabella si è sviluppata soprattutto dalla fine degli anni ’70 in poi con caratteristiche urbanistiche. Prima del suo sviluppo urbanistico il posto era detto Ponticello, nome che qualcuno ancora usa e che si riferisce ad un ponticello costruito al di sotto della strada litoranea per consentire il deflusso delle acque piovane di un antico ed importante canale che percorre un lungo tratto dell’agro di Sannicola. Sulla spiaggia di Rivabella sono state rinvenute alcune sepolture del neolitico e i resti di una villa romana. A Rivabella negli appartamenti privati abbonda il verde, reso rigoglioso dalla presenza di una falda d’acqua dolce a pochi centimetri di profondità.

Lido Conchiglie frazione del Comune di Sannicola, si trova a circa 6 Km da Gallipoli ed é caratterizzata da una zona rocciosa, a tratti sabbiosa, che si estende per circa 2,5 km; un tratto di scogliera alta, ideale per chi ama fare dei bei tuffi e per gli amanti della pesca, un tratto di scogliera bassa, consigliato a chi desidera esplorare i fondali marini, un ampio tratto sabbioso con spiaggia libera e alcuni stabilimenti balneari che si estende per altri 3 km. Il suo mare è di una limpidezza e trasparenza indescrivibile, ed é il luogo ideale per una vacanza perché situata lontano dallo stress della città, qui si possono ammirare i favolosi tramonti, godere delle calde giornate al mare e le lunghe passeggiate serali sono accompagnate da una piacevole brezza marina. Spostandosi nelle stradine di campagna, si possono ammirare ancora alcuni caratteristici “furnieddri” (ricoveri contadini costruiti con pietre a secco), delimitati dai muretti a secco e circondati da maestosi uliveti o da rigogliosi vigneti. Le origini di Lido Conchiglie risalgono al 1938, quando il signor Bramato di Miggiano (LE) chiese alla Capitaneria di Porto di Brindisi una concessione demaniale per la costruzione di uno stabilimento balneare, da qui ebbe avvio la rapida costruzione di numerose altre abitazioni, e stabilimenti balneari. Nel 1948 Bramato cedette l’attività, e il nuovo proprietario battezzò lo stabilimento , a causa nelle numerose conchiglie presenti sulla spiaggia, come “Lido Conchiglie”.

Poco a sud di Lido Conchiglie vi è la località Padula Bianca che dista circa 5 Km da Gallipoli cui essa appartiene, e a ridosso di questa la località detta Ròssana per la presenza dell’antica Masseria Ròssina. Sorge a 2 metri sul livello del mare e il termine salentino e meridionale padula (= palude) si riferisce invece alla natura di questi luoghi costieri a nord di Gallipoli, un tempo assai paludosi e malsani, bonificati solo in epoca fascista. La spiaggia della Padula Bianca è la più bella delle marine di Sannicola, perchè il fondale degrada più lentamente presso la riva, rendendo le acque più trasparenti.