sabato , 21 settembre 2019
Home / Biblioteca / Gallipoli e le sue donne

Gallipoli e le sue donne

1183_thumb_2008
  • Cosimo Perrone
  • 2005
  •  Puglia Digital Library

Il volume è parte della grande raccolta denominata “Libri di Puglia”, progetto di digitalizzazione a cura di Nicola Pergola che ha lo scopo di rendere fruibile la produzione editoriale dei Centri regionali di servizi educativi e culturali e degli Assessorati alla cultura e alla Pubblica Istruzione della Regione Puglia, dal 1968 agli anni 2000.

La pubblicazione – arricchita da un pertinente corredo iconografico a colori – si propone di valorizzare il ruolo della figura femminile, nella storia e nella vita quotidiana di Gallipoli, nei campi della letteratura, delle leggende, della cultura popolare. Il testo comprende, oltre i profili dell’eroina del Risorgimento Antonietta de Pace, della poetessa Sofia Stevens, e della serva di Dio Lucia Solidoro – morta in odore di santità come Angiola Marianna Manzolino – quelli di Maddalena ed Elisabetta Sansonetti e di Erminia Scaglione i cui sfortunati amori – a cavallo fra XV e XVI secolo – sono raccontati dal manoscritto di Vincenzo Dolce nel Codice diplomatico gallipolino.

Ma non vengono trascurate le anonime “tabacchine” e le tessitrici, il rapporto della donna con l’abbigliamento, la figura femminile nei motti e nei proverbi gallipolini, nel folklore, nella mitologia. In appendice, infine, l’inedito di Uccio Piro Il mito della Mamma Serena a Gallipoli, e una bibliografia.