sabato , 21 settembre 2019
Home / Biblioteca / Gallipoli e il suo mare

Gallipoli e il suo mare

1180_thumb_2003

Il volume è parte della grande raccolta denominata “Libri di Puglia”, progetto di digitalizzazione a cura di Nicola Pergola che ha lo scopo di rendere fruibile la produzione editoriale dei Centri regionali di servizi educativi e culturali e degli Assessorati alla cultura e alla Pubblica Istruzione della Regione Puglia, dal 1968 agli anni 2000. Il mare ha sempre avuto grande rilevanza nella storia e nella civiltà della città ionica, influenzata dai popoli qui approdati nel corso del tempo: Messapi e Greci, Romani, Bizantini e Normanni, Svevi e Angioini, Aragonesi, Spagnoli, Borboni.

E il mare viene qui indagato in un prospettiva a 360 gradi, che approfondisce il rapporto fra la città-isola e l’elemento naturale di cui essa ha imparato a sfruttare le risorse.

Dunque la nomenclatura in vernacolo relativa a pesci e molluschi, l’economia della pesca con gli annessi mestieri tradizionali del giunco e delle reti, la storia della tonnara, il commercio portuale, detti, proverbi, motti e locuzioni, in vernacolo con relativa traduzione e spiegazione e naturalmente ricette della gastronomia tipica gallipolina.

Per poi concludere con una selezione di componimenti poetici, in vernacolo e non, di autori del XIX e XX secolo. Completano la ricerca un apparato fotografico, anche a colori, e una bibliografia.