Riparte la ZTL

,

Il Comune di Gallipoli attiva la Zona a Traffico Limitato, per la stagione estiva, nel centro storico della città.

A causa dell’attuale emergenza dovuta al COVID-19 e la situazione del traffico, l’attivazione della ZTL, quindi dell’APU, Area Pedonale Urbana, nel Centro Storico viene attivata, seppur in ritardo. Abbiamo ascoltato le richieste dei residenti e dei lavoratori e abbiamo proceduto nella tutela della collettività.”, dichiara l’Assessore Paola Scialpi con delega alla Polizia Municipale.

La ZTL, istituita nel 2004, nasce dall’esigenza, soprattutto nel periodo estivo, di contenere l’inquinamento atmosferico ed acustico esistente a causa della circolazione dei numerosi veicoli a motore in tutta l’isola del centro storico, nonché all’esigenza di migliorare la vivibilità e la fruibilità dello stesso da parte dei residenti e dei numerosi turisti e di tutelare la circolazione pedonale, l’ordine pubblico ed il patrimonio culturale di valore storico-artistico.

La Zona a Traffico Limitata sarà attiva dal 13 giugno fino al 30 settembre, dalle ore 11 alle ore 02 del giorno successivo, a partire dall’intersezione del Ponte Seicentesco con la Riviera Cristoforo Colombo. Potranno circolare solo i veicoli autorizzati e quelli a trazione elettrica; i residenti già in possesso di pass potranno contare sul rinnovo automatico.

È partita il 6 luglio e sarà attiva fino al 30 settembre, dalle ore 00:00 alle ore 24:00, la Zona a Traffico Limitato in località Baia Verde. Per limitare il traffico e garantire maggiore tranquillità, si rinnova la ZTL per l’intera area, ad eccezione delle strade Via della Chiesa, Via delle Dune, Gran Viale al Mare. La sosta sulle suddette strada è possibile solo ai soggetti aventi diritto muniti di pass.

È dunque il divieto di circolazione e, conseguentemente, di sosta per l’intero arco della giornata, ad esclusione degli aventi diritto. La circolazione nella ZTL è interdetta a tutti i veicoli a motore, con esclusione di quelli a trazione elettrica, e con esclusione dei ciclomotori – così come definiti dall’art. 52 del vigente Codice della Strada – e dei motoveicoli – così come definiti dall’art. 53 dello stesso Codice della Strada.

Sono consentiti l’accesso e la sosta per le sole operazioni di carico – scarico merci, con veicoli con portata non superiore a 3,5 t di massa complessiva.

Eventuali deroghe dovranno essere concesse con specifiche autorizzazioni.

Numeri e informazioni utili

I cittadini in quarantena o coloro che sono allettati e privi di qualsivoglia tipo di assistenza possono contattare i numeri della Protezione Civile di Gallipoli dedicati a quest’emergenza e qui di seguito riportati: 0833 201354 – 389 6305446.

Questo invece il numero verde attivo per l’emergenza “Coronavirus” utile a decongestionare le linee di emergenza e garantire rapida risposta a chi ha bisogno immediato di aiuto: 0832.215318

Per informazioni ufficiali in riferimento al Corona Virus/COVID-19, fare riferimento a www.salute.gov.it/nuovocoronavirus e al numero di pubblica utilità 1500.

#iorestoacasa

DPCM del 22/03/2020

Il Presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte, ha firmato il DPCM che introduce ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale.

Di seguito quanto introdotto con l’odierno Decreto.

  • a) sono sospese tutte le attività produttive industriali e commerciali, ad eccezione di quelle indicate nell’allegato 1 e salvo quanto di seguito disposto. Le attività professionali non sono sospese e restano ferme le previsioni di cui all’articolo 1, punto 7, decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 marzo 2020. Per le pubbliche amministrazioni resta fermo quanto previsto dall’articolo 87 del decreto-legge 17 marzo 2020 n. 18. Resta fermo, per le attività commerciali, quanto disposto dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 marzo 2020 e dall’ordinanza del Ministro della salute del 20 marzo 2020. L’elenco dei codici di cui all’allegato 1 può essere modificato con decreto del Ministro dello sviluppo economico, sentito il Ministro dell’economia e delle finanze;
  • b) è fatto divieto a tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute; conseguentemente all’articolo 1, comma 1, lettera a), del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 8 marzo 2020 le parole “. E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza” sono soppresse;
  • c) le attività produttive che sarebbero sospese ai sensi della lettera a) possono comunque proseguire se organizzate in modalità a distanza o lavoro agile;
  • d) restano sempre consentite anche le attività che sono funzionali ad assicurare la continuità delle filiere delle attività di cui all’allegato 1, nonché dei servizi di pubblica utilità e dei servizi essenziali di cui alla lettera e), previa comunicazione al Prefetto della provincia ove è ubicata l’attività produttiva, nella quale sono indicate specificamente le imprese e le amministrazioni beneficiarie dei prodotti e servizi attinenti alle attività consentite; il Prefetto può sospendere le predette attività qualora ritenga che non sussistano le condizioni di cui al periodo precedente. Fino all’adozione dei provvedimenti di sospensione dell’attività, essa è legittimamente esercitata sulla base della comunicazione resa;
  • e) sono comunque consentite le attività che erogano servizi di pubblica utilità, nonché servizi essenziali di cui alla legge 12 giugno 1990, n. 146. Resta tuttavia ferma la sospensione del servizio di apertura al pubblico di musei e altri istituti e luoghi della cultura di cui all’articolo 101 del codice beni culturali, nonché dei servizi che riguardano l’istruzione ove non erogati a distanza o in modalità da remoto nei limiti attualmente consentiti;
  • f) è sempre consentita l’attività di produzione, trasporto, commercializzazione e consegna di farmaci, tecnologia sanitaria e dispositivi medico-chirurgici nonché di prodotti agricoli e alimentari. Resta altresì consentita ogni attività comunque funzionale a fronteggiare l’emergenza;
  • g) sono consentite le attività degli impianti a ciclo produttivo continuo, previa comunicazione al Prefetto della provincia ove è ubicata l’attività produttiva, dalla cui interruzione derivi un grave pregiudizio all’impianto stesso o un pericolo di incidenti. Il Prefetto può sospendere le predette attività qualora ritenga che non sussistano le condizioni di cui al periodo precedente. Fino all’adozione dei provvedimenti di sospensione dell’attività, essa è legittimamente esercitata sulla base della dichiarazione resa. In ogni caso, non è soggetta a comunicazione l’attività dei predetti impianti finalizzata a garantire l’erogazione di un servizio pubblico essenziale;
  • h) sono consentite le attività dell’industria dell’aerospazio e della difesa, nonché le altre attività di rilevanza strategica per l’economia nazionale, previa autorizzazione del Prefetto della provincia ove sono ubicate le attività produttive.
  • Le imprese le cui attività non sono sospese rispettano i contenuti del protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus covid-19 negli ambienti di lavoro sottoscritto il 14 marzo 2020 fra il Governo e le parti sociali.
  • Le imprese le cui attività sono sospese per effetto del presente decreto completano le attività necessarie alla sospensione entro il 25 marzo 2020, compresa la spedizione della merce in giacenza.

Le disposizioni del presente decreto producono effetto dalla data del 23 marzo 2020 e sono efficaci fino al 3 aprile 2020. Le stesse si applicano, cumulativamente a quelle di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 11 marzo 2020 nonché a quelle previste dall’ordinanza del Ministro della salute del 20 marzo 2020 i cui termini di efficacia, già fissati al 25 marzo 2020, sono entrambi prorogati al 3 aprile 2020.

Per informazioni ufficiali in riferimento al Corona Virus/COVID-19, fare riferimento a www.salute.gov.it/nuovocoronavirus e al numero di pubblica utilità 1500.

#iorestoacasa

Regole di comportamento

Le principali regole di comportamento alla luce del DPCM del 9 marzo 2020.

Quale distanza devo tenere dalle altre persone?

Almeno un metro.

Se ho la febbre?

Sopra i 37.5°C, chiamare il medico di base, stando in casa e NON andare al pronto soccorso.

Posso andare in altri comuni?

Assolutamente NO, salvo situazioni di necessità.

Posso muovermi per motivi sanitari?

Sì, sempre.

Posso spostarmi per lavoro? Anche in un altro comune?

Si, gli spostamenti per motivi lavorativi sono consentiti. Negli spostamenti per lavoro è bene avere con sè Pautocertificazione.

Sono fuori dal mio territorio, posso rientrare?

Si sono consentiti i rientri al proprio domicilio.

Chi deve assolutamente stare in casa?

Anziani e persone immunodepresse o con patologie.

Messe e altre funzioni religiose si svolgeranno?

No.

Bar, gelaterie, ristoranti possono rimanere aperti?

Sì, dalle ore 6.00 allere ore 18.00 nel rispetto della distanza da un metro fra i clienti.

Medie e grandi superfici di vendita?

Chiuse nei giorni festivi e prefestivi.

Farmacie e parafarmacie?

Aperte normalmente.

Asili, scuole e Università?

Chiusi fino al 3 Aprile.

Riunioni, convegni, eventi, manifestazioni?

Vietati.

Pub, cinema, palestre, piscine, discoteche, musei e biblioteche?

Chiusi.

Uffici comunali?

Quasi tutti i servizi sono fruibili online. Sono garantiti i servizi essenziali e urgenti.

Posso fare la spesa?

Sì, una persona per famiglia.

Posso andare a mangiare dai parenti?

Non è uno spostamento necessario. La logica del decreto è quella di stare il più possibile nella propria abitazione per evitare il contagio.

Posso andare ad assistere i miei cari anziani non autosufficienti?

Questa è una condizione di necessità. Ricordate però che gli anziani sono le persone più a rischio, quindi cercate di proteggerle dal contagio il più possibile.

Posso andare a fare la spesa in paese?

Sì è possibile. In ogni caso i supermercati e centri commerciali restano chiusi il sabato e la domenica.

Per informazioni ufficiali in riferimento al Corona Virus/COVID-19, fare riferimento a www.salute.gov.it/nuovocoronavirus e al numero di pubblica utilità 1500.

#iorestoacasa

Zona a Traffico Limitato 2019

,

Attivata la zona a traffico limitato nel territorio di Gallipoli.

CENTRO STORICO

dal 11 Aprile 2019 al 30 Settembre 2019 dalle ore 10:00 alle ore 02:00

Divieto di circolazione per tutti i veicoli a motore non autorizzati, con esclusione dei residenti ed autorizzati muniti di pass su tutto il Centro Storico

BAIA VERDE

dal 3 Luglio 2019 al 30 Settembre 2019 dalle ore 00:00 alle ore 24:00

Divieto di circolazione per tutti i veicoli a motore non autorizzati, con esclusione di quelli a trazione elettrica, dei ciclomotori e dei motoveicoli, su tutta la Baia Verde, ad eccezione delle strade denominate Gran Viale al Mare, via delle Dune e via della Chiesa.

Attivato il servizio estivo di Assistenza Sanitaria nel Centro Storico

,

Da sabato 15 giugno è stato riattivato con continuità h24 il presidio di assistenza sanitaria turistica estiva presso la struttura sita in via Sant’Angelo nel centro storico e riaprirà presso il Distretto Sanitario di Lungomare Marconi.

Confermato quindi  per il terzo anno consecutivo l’accordo tra l’Amministrazione Minerva e ASL Lecce che, per tutto il periodo estivo, garantirà il doppio servizio assistenziale.

“Un accordo che da tre anni ha portato ad un risultato straordinario” – dichiara il Sindaco Stefano Minerva – “ e prima era francamente impensabile non avere un punto di riferimento sanitario nel centro storico per ogni tipo di evenienza. Sappiamo bene i flussi turistici che interessano la città e abbiamo subito preso in mano la situazione per garantire un adeguato servizio alla città. Non solo, nel tempo abbiamo anche rafforzato l’assistenza e garantito maggiore continuità.”

Per quanto concerne il servizio di assistenza turistica della città vecchia, la copertura sarà h24 con il personale medico specializzato disponibile per ogni urgenza.

Il servizio di assistenza turistica nella sede del vecchio ospedale sarà comunque  garantito e rafforzato secondo il seguente calendario:

ASSISTENZA SANITARIA TURISTICA

CENTRO STORICO – Via Sant’Angelo: servizio garantito h24

Lungomare Marconi (c/o Distretto Sanitario): nei giorni feriali dalle 08:00 alle 20:00

SERVIZIO DI CONTINUITA’ ASSISTENZIALE

Lungomare Marconi (c/o Distretto Sanitario):

nei giorni feriali dalle 20:00 alle 8:00

nei giorni pre festivi dalle 10

nei festivi servizio garantito h24

Differenziare porta bene!

,

Lunedì 31 maggio. È la data che ha segnato l’avvio della raccolta differenziata porta a porta spinta (cosiddetta di terza generazione) a Gallipoli con la distribuzione su tutto il centro storico dei contenitori per il materiale da differenziare.

Il procedimento avverrà a scaglioni secondo un calendario già fissato: dal 31 maggio al 5 giugno sono stati consegnati i bidoncini all’utenza della città vecchia, dal 7 al 19 giugno a quella del borgo e del centro cittadino ed infine dal 21 al 26 di luglio, ai residenti del Peep 3.

La raccolta inizierà, nei comparti di riferimento, il lunedì successivo al completamento della distribuzione. Contestualmente, nella zona in cui la differenziata sarà attivata dopo l’estate (l’area ad ovest della linea ferroviaria, sul lato della sede comunale di via Pavia) verranno comunque garantiti in numero congruo i cassonetti della differenziata, proprio per abituare i residenti di quelle aree alla nuova gestione dei rifiuti.

Telefonando al numero gratuito 800 007 850 è possibile concordare il prelievo degli ingombranti nella giornata di mercoledì e dei raee in quella di giovedì. Gli ingombranti devono essere depositati nella tarda serata del giorno precedente cercando per quanto possibile di ridurre il volume degli stessi.  Chiamando allo stesso numero verde si possono, inoltre, chiedere informazioni ed effettuare segnalazioni e reclami relative al servizio di Igiene Urbana.

Per conoscere le modalità, la tempistica e le zone interessate dalla raccolta differenziata, o per avere maggiori informazioni, è possibile scaricare il materiale informativo che comprende anche una pratica guida per una corretta raccolta differenziata.

Ecocentro: informazioni e orari di apertura al pubblico

Per accedere è necessario compilare la modulistica prevista dal D.M. del 08/04/2008 e successive modifiche. L’ingresso è consentito:

  • utenza domestica residente e non nell’area comunale assoggettata all’iscrizione al ruolo TARSU;
  • utenza non domestica iscritta al ruolo TARSU; conferimento consentito solo per rifiuti assimilabili agli urbani per qualità e quantità.

I rifiuti, per essere recuperati, non vanno consegnati umidi o bagnati, con muffa, infestati da parassiti. I rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche RAEE, devono essere consegnati integri, non smontati. Non si accettano rifiuti che contengano amianto, materiale che va smaltito separatamente.

  • Lunedì 8.30 / 13.00
  • Venerdì 8.30 / 13.00
  • Sabato 8.30 / 13.00

Orario di apertura dei luoghi di cultura

  • MUSEO CIVICO “Emanuele Barba” – Via Antonietta De Pace, 108 – 0833 26 42 24
  • MUSEO DEL MARE – Via Sant’Angelo
  • SALA COLLEZIONI COPPOLA – Via Sant’Angelo
  • BIBLIOTECA COMUNALE – Via Sant’Angelo – 0833 26 02 02

Dal 18 al 30 Aprile 2019:

Dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 18:30

22 Aprile 2019-25 Aprile 2019-1 Maggio 2019

Apertura No Stop dalle 10:00 alle 20:00

 

Info

dal 18/04 al 01/05
+39 0833 27 55 38

+39 324 55 74 619

Censimento delle autovetture di proprietà di cittadini residenti nel centro storico di Gallipoli

,

AI fine di una più adeguata organizzazione delle aree di parcheggio da destinare alle autovetture* di proprietà dei cittadini residenti nel centro storico, si ritiene opportuno procedere ad un censimento delle stesse. Pertanto gli interessati dovranno compilare l’apposito modulo e farlo pervenire, dal lunedi al venerdi nella fascia oraria 9.00-12.00, all’ufficio di Polizia Locale del centro storico (adiacente all’ingresso della Casa Municipale di via A. De Pace) a far data dal 06/02/2019 ed entro e non oltre il 18/02/2019.

Il modulo potrà essere scaricabile dal link in basso oppure può essere ritirato presso il predetto Ufficio, a partire dal giorno 06/02/2019 nelle giornate e negli orari sopra indicati.

[tooltip text=”Fonte ” gravity=”nw”]www.comune.gallipoli.le.it[/tooltip]

[box type=”download” align=”alignleft” class=”” width=”full”][button color=”blue” size=”small” link=”http://www.comune.gallipoli.le.it/download/Censimento_auto.pdf” icon=”” target=”false”]avviso.pdf[/button] [button color=”blue” size=”small” link=”http://www.comune.gallipoli.le.it/download/Modulo_auto.pdf” icon=”” target=”false”]modulo.pdf[/button][/box]

Metropolitana di superficie attiva sul territorio comunale

Metropolitana di superficie attiva sul territorio comunale. Nelle immagini tutte le coincidenze con gli arrivi verso Lecce e le tratte sul territorio di Gallipoli.

Un servizio voluto fortemente dall’amministrazione comunale con l’Assessore Silvia Coronese che ha dichiarato: “Dopo tantissimi anni finalmente abbiamo ricominciato un dialogo attivo e proficuo con FSE. Io stessa nel mese di maggio ho incontrato a Bari il Dottor Pietribiasi e abbiamo definito le strategie vincenti per incentivare i turisti e i locali ad utilizzare i mezzi pubblici.

Da qui i risultati raggiunti in meno di un mese: 8 corse direttissime per Lecce Stazione e il ripristino della metropolitana di superficie. Quest’ultima particolarmente utile considerando il tratto di litoranea pedonale e l’imminente festività di Santa Cristina.
Il dialogo con FSE e la Regione non si interrompe qui. Questo è stato un piccolo passo raggiunto in tempi brevissimi, ma insieme ai comuni di Nardò e Casarano abbiamo redatto una relazione per chiedere il miglioramento dei trasporti e intervenire sul piano di bacino. Il miglioramento del trasporto pubblico favorirà lo sviluppo dei progetti europei che saranno realtà nella prossima stagione estiva!”

metropolitana-di-superficie-1

metropolitana-di-superficie-2